Idrogeno molecolare

Acqua ricca di idrogeno per migliorare l’umore, l’ansia e la funzione neurovegetativa e la vita quotidiana.

In questa ricerca pubblicata su Pubmed in data 22 gennaio 2018 hanno partecipato:

Mizuno K 1, 2 , Sasaki AT 1, 3, 4 , Ebisu K 1, 3 , Tajima K 5, 3 , Kajimoto O 1, 2 , Nojima J 6 , Kuratsune H 7 , Hori H 1, 3 , Watanabe Y 1, 8, 4 .

Informazioni sull’autore

1Centro universitario della città di Osaka per l’innovazione delle scienze della salute, Osaka, Giappone.

2Dipartimento di Scienze mediche sulla fatica, Scuola di Medicina dell’Università di Osaka City, Osaka, Giappone.

3Squadra di valutazione della salute, Programma complesso di ricerca RIKEN Compass to Healthy Life, Kobe, Giappone.

4Dipartimento di Fisiologia, Osaka City University Graduate School of Medicine, Osaka, Giappone.

5Team di fisiopatologia e scienze della salute, RIKEN Center for Life Science Technologies, Kobe, Giappone.

6Dipartimento di Scienze di laboratorio, Facoltà di Scienze della salute, Yamaguchi University Graduate School of Medicine, Yamaguchi, Giappone.

7Dipartimento di Scienze della salute, Facoltà di Scienze della salute per il benessere, Kansai University of Welfare Sciences, Kashihara, Giappone.

8Team di sviluppo delle metriche sanitarie, programma Compass RIKEN per la ricerca di una vita sana, Kobe, Giappone.

Abstract

La salute e una vita dinamiche sono ricercati da tutti. Per migliorare la qualità della vita (QOL), mantenere uno stato sano e prevenire varie malattie, sono importanti le valutazioni degli effetti di potenziali fattori che aumentano la qualità della vita. Lo stress ossidativo cronico e l’infiammazione causano deterioramenti della funzione del sistema nervoso centrale, portando a una QOL bassa. In individui sani, l’invecchiamento, lo stress lavorativo e il carico cognitivo per diverse ore inducono anche aumenti dello stress ossidativo, suggerendo che la prevenzione dell’accumulo di stress ossidativo causato dallo stress quotidiano e dal lavoro quotidiano contribuisce a mantenere la qualità della vita e a migliorare gli effetti dell’invecchiamento. L’idrogeno ha attività antiossidante e può prevenire l’infiammazione e può quindi contribuire a migliorare la qualità della vita. Il presente studio mirava a studiare gli effetti del bere acqua ricca di idrogeno (HRW) sulla qualità della vita dei volontari adulti usando test psicofisiologici, inclusi questionari e test della funzione nervosa autonoma e della funzione cognitiva. In questo studio in doppio cieco, controllato con placebo, con design crossover a due vie, 26 volontari (13 femmine, 13 maschi; età media, 34,4 ± 9,9 anni) sono stati randomizzati in uno dei due gruppi di HRW orale (600 mL / d) o acqua placebo (PLW, 600 mL / d) per 4 settimane. I rapporti di cambiamento (post-trattamento / pre-trattamento) per il punteggio K6 e l’attività del nervo simpatico durante lo stato di riposo erano significativamente più bassi dopo la somministrazione di HRW rispetto a quella di PLW. Questi risultati suggeriscono che HRW può rafforzare la qualità della vita attraverso effetti che aumentano le funzioni del sistema nervoso centrale che coinvolgono umore e ansia.

E’ possibile consultare la pubblicazione completa dell’articolo a questo link

Effetti del bere acqua ricca di idrogeno sulla qualità della vita dei pazienti trattati con radioterapia per tumori del fegato.

Vi riportiamo in questa pagina l’abstratc di una ricerca pubblicate su Pubmed il 7 giugno 2011 dai ricercatori Kang KM 1 , Kang YN , Choi IB , Gu Y , Kawamura T , Toyoda Y , Nakao A .

Abstract

SFONDO:

I pazienti oncologici sottoposti a radioterapia spesso manifestano affaticamento e compromissione della qualità della vita (QOL). Si ritiene che molti effetti collaterali della radioterapia siano associati ad un aumento dello stress ossidativo e dell’infiammazione a causa della generazione di specie reattive dell’ossigeno durante la radioterapia. L’idrogeno può essere somministrato come gas terapeutico, ha proprietà antiossidanti e riduce l’infiammazione nei tessuti. Questo studio ha esaminato se il trattamento con idrogeno, sotto forma di acqua integrata con idrogeno, ha migliorato la qualità della vita nei pazienti sottoposti a radioterapia.

METODI:

È stato condotto uno studio randomizzato, controllato con placebo, per valutare gli effetti del bere acqua ricca di idrogeno su 49 pazienti sottoposti a radioterapia per tumori epatici maligni. L’acqua ricca di idrogeno è stata prodotta posizionando un bastoncino di magnesio metallico nell’acqua potabile (concentrazione finale di idrogeno; 0,55 ~ 0,65 mM). La versione coreana dello strumento QLQ-C30 dell’Organizzazione europea per la ricerca e il trattamento del cancro è stata utilizzata per valutare lo stato di salute globale e la qualità della vita. Sono state valutate la concentrazione di derivati ​​dei metaboliti ossidativi reattivi e il potere antiossidante biologico nel sangue periferico.

RISULTATI:

Il consumo di acqua ricca di idrogeno per 6 settimane ha ridotto i metaboliti dell’ossigeno reattivo nel sangue e ha mantenuto il potenziale di ossidazione del sangue. I punteggi di QOL durante la radioterapia erano significativamente migliorati nei pazienti trattati con acqua ricca di idrogeno rispetto ai pazienti che assumevano acqua placebo. Non c’era differenza nella risposta del tumore alla radioterapia tra i due gruppi.

CONCLUSIONI:

Il consumo giornaliero di acqua ricca di idrogeno è una strategia terapeutica potenzialmente nuova per migliorare la qualità della vita dopo l’esposizione alle radiazioni. Il consumo di acqua ricca di idrogeno riduce la reazione biologica allo stress ossidativo indotto dalle radiazioni senza compromettere gli effetti antitumorali.

Nell’immagine di sopra: Confronto tra l’acqua del placebo e l’acqua di idrogeno, come quest’ultima ha migliorato la qualità della vita dei pazienti sottoposti a radioterapia .

 A. Valutazione settimanale della QOL dei pazienti. B. Sistema di punteggio dei sintomi gastrointestinali dopo 6 settimane di radioterapia con o senza acqua di idrogeno.

Acido idrogeno mitigato marcatore di stress ossidativo durante la radioterapia . Effetti antiossidanti in pazienti con acqua placebo (n = 24) e acqua ricca di idrogeno (n = 25). Il livello dROM (A) rappresenta il livello totale dei metabolismi del perossido e BAP (B) riflette la capacità sierica di antiossidanti.