Studio clinico sugli effetti dell’idrogeno molecolare nella psoriasi.

studi sugli effetti dell'idrogeno nella psoriasi

Il 23 maggio 2018, la rivista scientifica Scientific Reports (n. 8, n. 8051) ha pubblicato i risultati di uno studio clinico sugli effetti dell’idrogeno molecolare nella psoriasi e nella parapsoriasi. Il lavoro è stato condotto: 
Qingyuan Zhu (Dipartimento di Dermatologia, Ospedale Fuashan, Università Fudan (Shanghai) 
– Yuesheng Wu (Dipartimento di Dermatologia, Ospedale Huadong, Università Fudan (Shanghai) 
– Enmei Li (Dipartimento di Dermatologia, Ospedale Longhua, Università di Medicina Tradizionale Cinese di Shanghai (Shanghai) ) 
– Zihua Chen (Dipartimento di dermatologia, ospedale Fuashan, Fudan University (Shanghai) 
– Lanting Wang (Dipartimento di dermatologia, ospedale Fuashan, Fudan University (Shanghai) 
– Hal Xun (Dipartimento di dermatologia, ospedale Fuashan, Fudan University l (Shanghai)
– Erhong Dai (Dipartimento di Dermatologia, Shanghai Dermatology Hospital) 
– Jianhua Wu (Dipartimento di Dermatologia, Shanghai Hospital, Seconda Università Medica Militare) 
e altriabstract:

Psoriasi e parapsoriasi e placche sono malattie infiammatorie croniche della pelle che sono un problema terapeutico nella pratica quotidiana e influenzano negativamente la qualità della vita. È stato dimostrato che le specie reattive dell’ossigeno (ROS) sono coinvolte nella patogenesi delle malattie infiammatorie croniche. Ora riportiamo che l’acqua idrogenata, e’ un efficace agente riducente per ROS, migliora in modo significativo e rapido la gravità della malattia e la qualità della vita dei pazienti con psoriasi e parapsoriasi e placche. L’ottava settimana, il nostro studio parallelo controllato ha rivelato che il 24,4% dei pazienti (10/41) trattati con bagni di idrogeno ha ottenuto un miglioramento di almeno il 75% dell’indice di gravità della psoriasi (PASI) rispetto a 2, 9% dei pazienti (1/34) del gruppo di controllo (Pc = 0,022, OR = 0,094, IC 95% = [0,011, 0,777]). Tra i pazienti, il 56,1% (23/41) che ha fatto il bagno ha ottenuto un miglioramento di almeno il 50% della PASI rispetto al solo 17,7% (6/34) del gruppo di controllo (P = 0,001, OR = 0,168, 95% CI = [0,057, 0,492]). È stato anche osservato un miglioramento significativo del prurito (P = 3,94 × 10-4). Inoltre, un pieno effetto positivo è stato osservato nel 33,3% dei pazienti (2/6) con parapsoriasi e placche, e parziale – nel 66,7% (4/6) all’ottava settimana. I nostri risultati hanno mostrato che la terapia con bagno di acqua e idrogeno può soddisfare un bisogno insoddisfatto di miglioramento in queste malattie infiammatorie croniche della pelle. È stato anche osservato un miglioramento significativo del prurito (P = 3,94 × 10-4). Inoltre, un pieno effetto positivo è stato osservato nel 33,3% dei pazienti (2/6) con parapsoriasi e placche, e parziale – nel 66,7% (4/6) all’ottava settimana. I nostri risultati hanno mostrato che la terapia con bagno di acqua e idrogeno può soddisfare un bisogno insoddisfatto di miglioramento in queste malattie infiammatorie croniche della pelle.È stato anche osservato un miglioramento significativo del prurito (P = 3,94 × 10-4). Inoltre, un pieno effetto positivo è stato osservato nel 33,3% dei pazienti (2/6) con parapsoriasi e placche, e parziale – nel 66,7% (4/6) all’ottava settimana. I nostri risultati hanno mostrato che la terapia con bagno di acqua e idrogeno può soddisfare un bisogno insoddisfatto di miglioramento in queste malattie infiammatorie croniche della pelle.La versione completa dell’articolo “Gli effetti positivi del bagno nell’acqua di idrogeno nei pazienti con psoriasi e parapsoriasi ”  può essere trovato qui
https://www.nature.com/articles/s41598-018-26388-3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *